Cucine ad angolo - Aerre
16232
post-template-default,single,single-post,postid-16232,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Cucine ad angolo

Cucine ad angolo

Le cucine ad angolo si sviluppano su due pareti una vicina all’altra, collocando nel modo migliore lo
spazio angolare tra le due pareti. E’ l’ideale tra le varie tipologie di cucine per poter ottimizzare gli
spazi più piccoli, ma non presenta difetti qualora si volesse pensare ad una cucina ad angolo anche
per spazi più larghi e continui.

Tipologie di cucina ad angolo

Se pensiamo a questa particolare tipologia di cucina, ci sono diverse opzioni da proporvi:

  • cucina ad angolo con una successione di colonne su una parete e zona operativa in linea
    sull’altra parete, con zona cottura e lavello;
  • cucina ad angolo con piano di lavoro tra le due pareti;
  • cucina ad angolo con pannellatura e mensole che permette di unire elementi posti sulle
    due pareti;

Quali sono i vantaggi di una cucina ad angolo?

Questa tipologia di cucina è adatta per ogni tipo di spazio a vostra disposizione: sfrutta ogni
centimetro della vostra stanza e starà a voi modellarla a vostro piacimento.
Se avete un piccolo spazio non temete, la cucina ad angolo è forse la perfetta soluzione per voi.
Posizionando il tavolo in uno dei due lati della cucina e non al centro, potrete recuperare dello
spazio per la preparazione in fase di cottura, senza intoppi al centro della stanza.
Mensili, scaffali, pensili e portautensili creano un ambiente solare sulle pareti e donano
profondità ed uno stile unico, ma prima di pensarci verificate le vostre misure delle pareti e del
perimetro della stanza in cui andrete a mettere la vostra cucina.

Flusso di lavoro e funzionalità


Sfruttare lo spazio all’interno di una cucina angolare è semplice se viene disposta con cura al fine
di ottimizzare il lavoro in spazi ristretti. Consigliamo quindi di disporre la base operativa da una
parte della cucina e dall’altra di sistemare gli elettrodomestici. A seconda poi del vostro utilizzo,
consigliamo di posizionare lavello, frigorifero, zona di preparazione e di cottura vicine tra loro, in
modo tale da non creare confusione durante la vostra preparazione.

Alcuni consigli utili

A seconda della vostra collocazione, controllate le misure a disposizione considerando l’idea di
alcuni scaffali e mensole, quindi recuperando spazio verso l’alto riducendo lo spazio sul perimetro.
Scegliete una zona in cui mettere gli elettrodomestici vicini tra loro, riducendo lo spazio d’azione in
fase di cottura. Distanziate il tavolo da quest’ultima zona quanto potete, evitando intoppi con il
forno e il frigorifero.
Cosa ne dite dunque delle cucine ad angolo?
Sono la scelta migliore per il vostro spazio?